Tim Cook: “Sulla privacy prima l’etica, poi la legge”

L’amministratore delegato di Apple ha pronunciato delle parole importanti in occasione dell’International Conference of Data Protection and Privacy Commissioners 2018 in corso a Bruxelles. Tim Cook ci ha tenuto a sottolineare l’importanza della privacy da un punto di vista etico ancor prima che legale, sottolineando quanto Apple abbia sempre salvaguardato i dati personali dei propri utenti.

La strada da percorrere, a detta di Cook è quella di una legge americana ispirata alla nostra GDPR.

“Non è vero che regolare il mercato significa limitare lo sviluppo. Al contrario: lo sviluppo della tecnologia dipende dalla fiducia che le persone possono coltivare in quella tecnologia”.

 

Parole sagge, ma gli USA ci stanno?